Partito Comunista – Federazione Estero

23/01/2023 By Redazione Non attivi

Il governo inglese contro lo sciopero !

No al governo inglese che vuole fare…strike contro il diritto di sciopero!

 

Lo sciopero rappresenta da sempre il principale strumento di lotta sindacale, con il quale i lavoratori hanno ottenuto le più importanti conquiste in termini di regolazione dei propri rapporti con i datori di lavoro.

Oggi , questo importante strumento di lotta vuole essere ridimensionato da parte del Governo britannico con misure che rendono più difficile il diritto allo sciopero; si parla addirittura di licenziamento in tronco dello scioperante.

In questo momento, nel Regno Unito, si stanno attuando delle forme di lotta da parte dei lavoratori del settore pubblico dei trasporti e di quello sanitario che usano questo strumento.

Il Governo non ascolta le istanze sindacali e ignora le loro legittime e giuste richieste, così provoca esso stesso come unica soluzione la chiamata allo sciopero che viene gestito in maniera responsabile dai lavoratori stessi, si veda lo sciopero del settore delle Ambulanze con sempre un certo numero di Ambulanze pronte ad intervenire nei casi più gravi, sprona il Governo a scendere a dei patti con i lavoratori.

Il Primo Ministro Sunak invece di collaborare con le controparti e cercare di trovare un accordo preferisce intraprendere una manovra che va contro il diritto allo sciopero. Secondo noi comunisti, è una cosa gravissima perché riteniamo lo sciopero una delle più importanti se non la più importante arma in mano al lavoratore per la rivendicazione dei propri diritti che per ora non sono affatto rispettati : lavorare in condizioni decenti, avere il salario che permette di vivere, avere il diritto allo sciopero, alla sicurezza, alla formazione, ecc.

La lotta contro questa proposta del Primo Ministro che vuole riportare indietro di parecchi anni lo strumento dello sciopero limitandolo in maniera consistente deve essere dura  e senza alcuna esitazione di sorta altrimenti si può avere nel Paese una svolta che può sfociare in un nuovo fascismo.

Socialismo o barbarie !

Share and Enjoy !

Shares