Partito Comunista – Federazione Estero

Partito Comunista Federazione Estero

Partito Comunista
Contro l'Unione Europea,
Contro la NATO,

Per il socialismo,
Tutto per la classe operaia
bandiere_partito_comunista_rosse_italia1
14/07/2021 By Redazione Non attivi

La prigione della Bastiglia di Parigi, simbolo della Monarchia assoluta

Qual è il punto comune tra la Maschera di ferro, Voltaire, Sade e Cagliostro? Furono rinchiusi nella prigione di stato, la Bastiglia. Il re vi faceva rinchiudere per anni e anni i nemici della Monarchia. Un mese prima della sua presa il 14 luglio 1789, Luigi XVI ne aveva ordinato la distruzione per sostituirla con la piazza Luigi XVI però, per i costi elevati, aveva rimandato.  

Il 12 e il 13 luglio, 40 barriere per la riscossione dell’imposta sulle merci importanti come vino, olio, zucchero e caffè su 54 furono incendiate. La preoccupazione maggiore dei parigini era il prezzo del grano e del pane. Rousseau scrisse un aneddoto probabilmente da lui inventato ed erroneamente attribuito a Maria Antonietta dAustria, moglie dei Luigi XVI: “Se non hanno più pane, che mangino brioche!’’ come se le brioche avessero il potere di sfamare il popolo… La maggior parte degli arrestati furono operai dell’edilizia, del tessile e bottai. 

Il 14 luglio, attaccarono la Bastiglia gli operai artigiani che abitavano nel quartiere della prigione: falegnami, ebanisti, fabbri, ecc. Lì si trovavano la polvere da sparo e le munizioni per le armi prese nell’Hôtel des Invalides. Nella seconda parte del mese di luglio seguì la mobilitazione del mondo rurale. Nelle campagne, i castelli erano anche in fiamme. Quando il re Luigi XVI tentò il rapporto di forza mandando i soldati dentro Parigi, provocò l’effervescenza popolare in una città segnata dalle carestie alimentari. L’aspetto unificante era la lotta all’aristocrazia.  

Il 14 luglio è il simbolo dell’abolizione della Monarchia assoluta ma fu sostituita dalla Monarchia costituente. La rivoluzione francese che è una tappa dell’emancipazione umana secondo Marx fu il momento culminante della transizione dal feudalesimo che portò all’affermazione del capitalismo con l’avvento della borghesia al potere politico. La vera rivoluzione sociale fu quella del 1917 nella Russia tsarista preceduta dalla prima grande esperienza di repubblica sociale  della Comune di Parigi del 1871.