Partito Comunista – Federazione Estero

Partito Comunista Federazione Estero

Partito Comunista
Contro l'Unione Europea,
Contro la NATO,

Per il socialismo,
Tutto per la classe operaia
Ingerenze USA in Pakistan
15/04/2022 By Redazione Non attivi
Ingerenze USA in Pakistan

Ingerenze USA in Pakistan

Il presidente del Pakistan Imran Khan è stato sfiduciato dal parlamento con 342 voti a favore e 174 contrari. Khan aveva dichiarato alcuni giorni fa di essere stato minacciato dagli Stati Uniti a seguito della sua visita a Mosca. Prima della visita del 24 Febbraio gli era stato consigliato di non partire, come confermato anche dal ministro degli Esteri Qureshi, contattato da un consigliere statunitense. Khan è andato a Mosca e le pressioni sono continuate. Il presidente non si nasconde e fa nomi e cognomi e dichiara chi lo ha minacciato in caso in cui non avesse cambiato linea verso Russia e Cina: Donald Lu, assistente del ministero degli esteri USA per l’Asia centro-meridionale, che ha recapitato il messaggio all’ambasciatore pakistano a Washington Asad Majeed. Puntuale come un orologio svizzero a seguito della minaccia si è passati ai fatti e una mozione i sfiducia è stata presentata in parlamento, ma bloccata dalla maggioranza in quanto il voto sarebbe potuto essere influenzato dall’estero. Questa richiesta è stata bocciata dalla corte suprema e il voto di sfiducia è arrivato. Khan ha dichiarato che rifiuterà di riconoscere il governo che il parlamento dovrà eleggere, dato che non verranno indette nuove elezioni e il prossimo voto è previsto per il 2023. Il Pakistan paga il non allineamento con le politiche occidentali e ci da un’ulteriore prova dellinvasività dell’imperialismo statounitense e dei suoi alleati, principale nemico dei popoli e della pace.

Share and Enjoy !

Shares
Website | + posts
Può interessarti anche  Austria: Terribile Situazione Femminicidi e Violenza Sulle Donne